Sai come stare seduto in auto?

Foto Cleyton Ewerton via Pexels.com

Forse ti starai chiedendo che razza di domanda sia questa, tutti sanno farlo. E, invece, no! Solo pochissime persone siedono correttamente al volante. Questo limita inutilmente la tua visuale, rende più difficile il controllo dell’automobile, ti priva della capacità di reagire con precisione e sensibilità alle situazioni imprevedibili. Non si tratta “solo” di sicurezza. Una posizione di guida scorretta accelera l’arrivo della stanchezza e provoca mal di schiena e mal di testa.

E allora come fare?

  • Sposta il sedile solo fino alla posizione in cui la gamba sinistra rimane leggermente piegata, quando premi il pedale della frizione fino in fondo. Lo stesso vale per il pedale del freno delle auto con cambio automatico. 

☝️Perché è importante? Spostando il bacino in avanti sul sedile quando schiacci i pedali perdi di stabilità e sensibilità, stancandoti inutilmente. 

  • Regola lo schienale in modo da non dover inclinare la testa in avanti. 

☝️Perché è importante? Stare seduti a lungo con la testa piegata in avanti mette a dura prova i muscoli del collo e può persino scatenare un’emicrania. Lavorare al computer è come stare in macchina. Anche l’angolazione dello schienale è direttamente correlata ai punti 3 e 7.

  • Avvicina il volante al petto in modo da poterlo girare di mezzo giro a destra con le mani in posizione “14:45”, senza che la scapola sinistra perda contatto con lo schienale. E viceversa, naturalmente. 

☝️ Perché è importante? Le mani troppo protese in avanti ti spingono a inclinarti inutilmente verso il volante ed a impugnarlo in modo troppo spasmodico, per cui l’auto gira a scatti, si inclina di più e perde trazione più rapidamente sulla neve o sul ghiaccio.

  • Il sedile ribassato è ottimo per sentire le reazioni dell’auto, ma è più adatto alla pista che alla strada, dove è necessario vedere davanti al cofano, per così dire. Pertanto, imposta la regolazione ad un’altezza tale da permetterti di avere una buona visuale. Quindi, regola con precisione il movimento longitudinale del sedile e, se necessario, l’altezza del volante. E non dimenticare di regolare nuovamente gli specchietti!

☝️ Perché è importante? In questo modo è possibile vedere più lontano, avere una migliore visione del traffico circostante e reagire più rapidamente alle situazioni potenzialmente pericolose. 

  • Regola la cintura di sicurezza a un’altezza tale da farla passare sopra la spalla e non sopra il collo. Se la tua auto non consente di regolare l’altezza delle cinture, dovrai regolare di conseguenza l’altezza del sedile.

☝️ Perché è importante? Per evitare di rimanere strangolati dal tendicinghia in caso di incidente.

  • L’altezza del volante deve essere tale da non coprire la plancia con la parte superiore. Il tutto con moderazione. 

☝️ Perché è importante? Un volante troppo alto sollecita inutilmente le spalle e i muscoli intercostali. 

  • La stabilità del corpo nelle curve deve essere data dal piede sinistro contro lo schienale e dalla parte superiore della schiena contro lo schienale. Le mani devono rimanere rilassate dalle spalle alle dita che impugnano (non scriviamo volutamente “impugnano”) il volante. 

☝️ Perché è importante? Quando i piedi e le scapole non sono bloccati, nelle curve si afferra involontariamente il volante e si trasferisce l’oscillazione del busto sullo sterzo. Il risultato è una guida a scatti, perdita di sensibilità per l’auto e un falso senso di sovrasterzo.

Le auto sono progettate per il 95% di uomini e il 5% di donne. Questo significa che le ragazze più minute e i giocatori di basket devono scendere a compromessi, ma tutti gli altri possono seguire questo consiglio per trovare una posizione comoda e sicura al volante. All’inizio ti può sembrare un po’ strano, ma resisti due settimane e vedrai come ti sentirai più sicuro e meno stanco al volante.😊

Sdílet článek:
Condividi l’articolo:
Zdieľať článok:

Podobné články Articoli simili: Podobné články: